Ritratto di Gabriele d'Annunzio

Passa il mouse sulle foto per ingrandire

Media voto: Non votato

Ritratto di Gabriele d'Annunzio - olio su tela cm. 40x50 - realizzato nell'aprile del 2000.
Si può acquistare solo la stampa di questo dipinto, anche con la dedica dell'artista.
Il Vate, l'Eroe, l'Imaginifico, l'Orbo Veggente, così è stato definito d'Annunzio e questo stupendo ritratto del più famoso personaggio d'abruzzo è stato da me realizzato e donato al Museo delle genti d'Abruzzo di Pescara.
La storia di tale dipinto, tuttavia, è molto travagliata.
Prima della seconda guerra mondiale, nel 1936, mio padre fece un ritratto a Gabriele d'Annunzio, che andò distrutto nel 1943, durante lo sfollamento. Nel 1947, in base ad alcuni schizzi ritrovati, ne realizzò un altro, su tavola, che portò sempre con sé, in ogni occasione. Fu esposto per molti anni anche nella nostra galleria e in tutte le sue mostre di pittura. Il ritratto di d'Annunzio era diventato il suo emblema e portafortuna. Realizzò pure molte stampe a colori di quel dipinto che tanti amici conservano ancora. Negli anni '80, ritiratosi in campagna, il ritratto fu da lui stesso sistemato in mansarda con altri lavori; ma, sfortunatamente, solo anni dopo ci accorgemmo che l'umidità che filtrava dal tetto lungo una parete, l'aveva rovinato.
Il dispiacere fu tanto e il fatto di non potervi porre rimedio fu uno dei suoi ultimi crucci che lo accompagnò fino alla morte. La perdita di quel prestigioso lavoro gli aveva causato una tristezza accorata, più profonda di quanto pensassimo. Ormai vecchio e con la vista che non era più la stessa, non gli fu possibile realizzare un terzo ritratto, sebbene avesse tentato più volte.  A questo punto, io, memore dei suoi desideri, mantengo oggi fede alla promessa fattagli. Questo è un omaggio a mio padre, realizzato con i suoi stessi pennelli e nel suo inconfondibile stile. Al nostro Poeta nessun artista, fino ad oggi, ha fatto un ritratto più espressivo di questo e non esiste nessuna immagine fotografica simile di d'Annunzio. La posa è originalissima, pensata e realizzata da mio padre, carissimo amico e grandissimo artista. Questo è uno dei ritratti più belli dell'intera storia dell'arte abruzzese, specialmente della ritrattistica.

Scrivi commento
Nome: 
E-Mail: 
Telefono: 


Commento Nota: non inserire codice HTML!

Voto: Pessimo            Ottimo

Inserisci il codice che vedi qui sotto: