San Vito Chietino: Il Promontorio dannunziano delle ginestre

Passa il mouse sulle foto per ingrandire

Media voto: Non votato

San Vito Chietino: Il Promontorio dannunziano delle ginestre - olio su tela cm. 60x120 - realizzato nel luglio del 2004.
Si può avere solo la stampa di questo dipinto, anche con la dedica dell'artista.
Questo Promontorio, da cui si possono scorgere vedute stupende del mare Adriatico lungo la Costa dei Trabocchi, è noto anche perché fu il luogo in cui d'Annunzio trascorse l'estate del 1889. Proprio qui, a San Vito Chietino, in un casolare dove abitò con Barbara Leoni, il Poeta scrisse il "Trionfo della morte". In quel cascinale sul mare, con spiagge di ciottoli bianchi circondate da infiniti cespugli di ginestre, d'Annunzio si sentiva magicamente ispirato tanto da chiamare quel luogo fatato: "Il Promontorio dei sogni". Questo mio dipinto, dedicato a tale luogo, intende mettere in risalto l'immensità affascinante della costa abruzzese con cielo e mare che fanno da poetico contrasto con la macchia mediterranea, in questo luogo perennemente tappezzato da profumatissime ginestre.

Scrivi commento
Nome: 
E-Mail: 
Telefono: 


Commento Nota: non inserire codice HTML!

Voto: Pessimo            Ottimo

Inserisci il codice che vedi qui sotto: