Nudo sdraiato (Luana)

Passa il mouse sulle foto per ingrandire

Media voto: Non votato

Nudo sdraiato (Luana) - olio su tela cm, 100x170 - realizzato nel dicembre del 2010.
Il nudo femminile sdraiato costituisce un soggetto pittorico molto studiato dagli artisti dediti alla rappresentazione della sensualità della donna. Artisti celeberrimi hanno dedicato molta attenzione a questa particolare iconografia. La donna sdraiata, però, è stata raffigurata più in pittura che in scultura; infatti, immortalare il fascino di una fanciulla mollemente adagiata, si presta più ad essere esaltato con colori e pennelli che col mazzuolo e lo scalpello, anche se non mancano opere famosissime ed eccelse scolpite in marmo, basti pensare alla Paolina Borghese del Canova. Tuttavia, il cromatismo soffuso della penombra e lo sfumato che tutto avvolge in una lieve e misteriosa evanescenza, in grado di far sognare l'osservatore, sono elementi determinanti che non possono essere suscitati tramite il freddo colore del marmo o del bronzo. Il prototipo del nudo femminile sdraiato viene fatto risalire a Giorgione e Tiziano e da allora è stato sempre presente in tutte le rassegne d'arte più importanti. In questo mio dipinto di grandi dimensioni, la bella addormentata, dolcemente sdraiata sul suo lato sinistro, mostra la schiena all'osservatore in una iconografia anticonvenzionale, meno sfruttata, ma altrettanto affascinante. Tutta l'attenzione dell'osservatore, in questo caso, si focalizza sulle natiche. E' interessante notare, in questo dipinto, la luce che sottolinea solo metà del corpo di questa Venere Callipigia; un un atteggiamento rilassato, di naturale riposo, altamente sensuale. Ed è altresì interessante notare l'analisi cromatica del lenzuolo che, nelle sue molteplici e candide pieghe, si avvicina alla tridimensionalità, come una scultura in marmo.

Scrivi commento
Nome: 
E-Mail: 
Telefono: 


Commento Nota: non inserire codice HTML!

Voto: Pessimo            Ottimo

Inserisci il codice che vedi qui sotto: